• sostenibilità
    grandi eventi


    Il principio cardine dell’edizione Expo Milano 2015 è la sostenibilità.
    Questa edizione dell’Esposizione Universale ha messo al centro della sua azione la necessità di rendere sostenibile l’evento, oltre che di affermare pratiche di sostenibilità.

    Il rispetto dei criteri di sostenibilità è stato applicato quindi anche all’evento stesso attraverso un programma di azioni da attuare per tutto il ciclo di vita e in tutti gli ambiti dell’Expo, per prevenire, mitigare e compensare i possibili effetti negativi sull’ambiente.

    Quali sono queste azioni? Come rendere un Grande Evento sostenibile?

    Prendere parte a un Expo sostenibile si concretizza attraverso iniziative quali…

    Continua a leggere
  • Impronta
    di carbonio


    L’impronta di carbonio misura l’impatto che hanno le attività umane, o derivate dall’azione umana, sulla produzione di anidride carbonica uno dei principali gas responsabili dei cambiamenti climatici.
    ll calcolo della Carbon footprint (o impronta di carbonio) comprende il calcolo dei gas ad effetto serra emessi lungo tutto il ciclo di vita di un prodotto, dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento finale.

    A causa dei problemi derivati dall’eccessiva produzione di gas dannosi per il pianeta diventa fondamentale conoscere l’impronta di carbonio derivata dalle nostre abitudini di trasporto, domestiche o alimentari.

    Per quanto riguarda quelle alimentari attraverso…

    Continua a leggere
  • CAMBIAMENTI CLIMATICI
    E SICUREZZA ALIMENTARE


    Expo con il suo motto ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la vita’ pone all’attenzione due questioni chiave: cambiamenti climatici e sicurezza alimentare. Cambiamenti climatici e sicurezza alimentare sono strettamente interconnessi. Perché se da una parte la maggiore richiesta di cibo è all’origine di alcuni cambiamenti climatici, dall’altra le conseguenze di alcuni cambiamenti climatici sono all’origine della carenza di cibo di alcuni popoli.
    Ma in cosa consistono cambiamenti climatici e sicurezza alimentare?

    I cambiamenti climatici riguardano l’aumento, in intensità e frequenza, dei fenomeni estremi (uragani, temporali, inondazioni, siccità,…

    Continua a leggere
  • CONVEGNO CAMBIAMENTI CLIMATICI, AGRICOLTURA E SICUREZZA ALIMENTARE NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO


    Il Politecnico di Milano, insieme a Expo Milano 2015, al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore ha organizzato un workshop sul rapporto fra cambiamenti climatici, agricoltura e sicurezza alimentare nei Paesi in via di sviluppo.

    Il workshop si è svolto a Milano il 17 ed il 18 giugno 2015 (presso la Sala Consiglio –Politecnico di Milano, Campus Bovisa in via Lambruschini) con interventi di docenti universitari, esperti di Istituzioni internazionali e della cooperazione ha trattato temi quali:

    – gli impatti dei cambiamenti climatici e le azioni di adattamento e resilienza ai cambiamenti climat…

    Continua a leggere
  • I Leader del concorso 'Towards a Sustainable Expo'


    Qui di seguito la lista dei Padiglioni premiati come Leader, e quelli a cui è stata attribuita una menzione speciale, per le quattro categorie del concorso ‘Towards a Sustainable Expo’:

    Categoria 1 – Design e Materiali

    LEADER PAESI

    Austria
    L’area espositiva è coperta per il 48% da una piccola foresta che fornisce una temperatura di circa 5° inferiore a quella esterna, permettendo di evitare l’uso di climatizzazione. Al termine della manifestazione il Padiglione sarà smantellato e restituito al costruttore, mentre gli alberi saranno donati ad un museo della montagna.

    Brasile
    Il Brasile h…

    Continua a leggere
  • INIZIATIVA


    Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed Expo 2015 Spa hanno lanciato l’iniziativa ‘Towards a Sustainable Expo’ rivolto ai Paesi partecipanti e alle Corporate (Partecipanti privati) che partecipano all’Expo 2015.

    Obiettivo dell’iniziativa? Impegnarsi a ridurre al minimo il loro impatto ambientale durante l’Expo.
    Perché partecipare? Per diventare un Player del cambiamento e per concorrere alla nomina di Leader, distinguendosi per merito e volontà nel contribuire alla reale costruzione di un futuro sostenibile.

    Continua a leggere

PARTECIPANT
FOCUS

  • Alitalia-Etihad

    Alitalia-Ethiad partecipa al Programma “Towards a sustainable Expo” per tre categorie: architettura, food&beverage e Green Procurement.
    Nel padiglione è presente il Social Hub, uno spazio multimediale aperto a tutti i visitatori, ed anche due simulatori di volo.

    Il padiglione Alitalia-Etihadé stato progettato per essere montato e rimontato. La sua struttura in prefabbricato cementizio é caratterizzata da un sistema di piastre in…

  • Angola

    L’Angola, attraverso la sua partecipazione ad Expo Milano 2015, vuole comunicare la varietà della sua produzione alimentare: ha scelto quindi di unire nella parte espositiva le tradizioni culturali e l’innovazione tecnologica. La visita inizia con un installazione stilizzata di un Baobab africano che racconta il ruolo centrale della donna nella società Angolana attraverso molte storie reali.
    Sono inoltri presenti,…

  • Associazione Mondiale Agronomi

    L’Associazione Mondiale Agronomi partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo per le categorie:
    – architettura sostenibile;
    – sostenibilità  degli allestimenti, degli imballaggi utilizzati,  dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventuali eventi fuori dal Sito Espositivo;
    – altre iniziative o progetti particolari non classificabili nelle precedenti  categorie.

    Il concept alla base del progetto del Padiglione dell’Associazione Mondiale degli Agronomi è la Fattoria Globale 2.0,…

  • Austria

    L’Austria è presente all’Expo con un Padiglione che celebra l’elemento nutritivo più importante per l’uomo e per il Pianeta: l’Aria.
    Con “l’Aria come Cibo”, il Padiglione dell’Austria accoglie i visitatori nel suo bosco, un bosco che ricopre il 48% del Padiglione rispecchiando la configurazione del Paese stesso. Infatti, l’Austria è ricoperta per il 47% da bosco.
    Il Padiglione è composto da…

  • Azerbaigian

    L’Azerbaigian partecipa per la prima volta a un’Esposizione Universale e porta, con il concept del suo Padiglione, da un lato la valorizzazione della propria identità e delle proprie tradizioni e dall’altra la spinta all’innovazione che caratterizza attualmente il Paese.
    Il Padiglione ha inoltre scelto di rappresentare la propria ricchezza di biodiversità: in Azerbaigian infatti si trovano ben nove degli undici…

  • Bahrain

    Il padiglione del Bahrain mette in risalto le risorse storiche e agricole del paese.
    Il padiglione è stato concepito come uno spazio aperto in cui si apre un paesaggio ‎continuo dieci mini frutteti, tipici di questa terra e che ne rappresentano il ricco patrimonio ‎agrario.

    I frutteti sono separati, come a formare quasi un labirinto, solo da pannelli in calcestruzzo bianco.
    Gli…

  • Belgio

    Il Padiglione del Belgio è a forma di fiore con una parte centrale in vetro e i petali in legno; il corridoio di ingresso iniziale rappresenta lo stelo.

    Gli spazi principali del Padiglione sono suddivisi in una parte iniziale dedicata alla tradizione, riprendendo la forma della fattoria tipica del paesaggio belga e una parte votata all’innovazione. In quest’ultima parte percorrendo…

  • Brasile

    E’ un’enorme rete, creativa e ricreativa, a conquistare lo sguardo del visitatore non appena ci si avvicina al Padiglione del Brasile. Una rete, da valore scenico e simbolico, che s’inerpica sopra l’esposizione all’aperto di piante e culture tipiche del Paese.

    Il Brasile partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria architettura sostenibile.

    La rete è uno degli elementi del Padiglione brasiliano progettati…

  • Carlsberg

    Carlsberg, presente in Expo con il Birrificio Angelo Poretti, partecipa al concorso Towards a sustainable Expo con le iniziative di sostenibilità concernenti non solo la categoria dedicata all’architettura sostenibile ma anche per le altre categorie del concorso, quali: la sostenibilità del cibo offerto, la sostenibilità degli allestimenti, degli imballaggi, dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventi fuori dal…

  • Cile

    Il Padiglione in legno del Cile testimonia l’importante traguardo ambientale raggiunto dal Paese, la cui superficie forestale è in aumento, in controtendenza rispetto alla deforestazione in corso sulla Terra.
    Il Cile partecipa al concorso ‘Towards a Sustainable Expo’ per tutte le categorie previste:

    1. l’architettura sostenibile, in relazione ai progetti dei Padiglioni e delle Aree Espositive
    2. la sostenibilità del cibo offerto…

  • Cir Food

    CIR Food è una delle maggiori aziende italiane ed europee per la ristorazione collettiva. Partecipa a Expo forte del suo impegno per coniugare sostenibilità e accessibilità, ovvero qualità a costo contenuto grazie a ricerca e innovazione.

    Cir Food quali partecipa al concorso ‘Towards a Sustainable Expo’ per le categorie:
    sostenibilità del cibo offerto dal servizio di ristorazione e catering;
    sostenibilità  degli allestimenti,…

  • Coca Cola

    Coca Cola partecipa s ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria:
    – architettura sostenibile;
    – sostenibilità del cibo offerto dal servizio di ristorazione o di catering;
    – sostenibilità  degli allestimenti, degli imballaggi utilizzati,  dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventuali eventi fuori dal Sito Espositivo.

    Il Padiglione della Coca-Cola, con la sua struttura semplice e compatta, è stato pensato già in fase…

  • Colombia

    Il Padiglione della Colombia partecipa all’Expo mettendo in risalto la caratteristica di un Paese in cui tutte le stagioni coesistono durante tutto l’anno. Durante la visita al Padiglione è possibile attraversare i cinque piani termici presenti in Colombia grazie a un ascensore che li percorre dall’alto verso il basso, esperienza che racconta di una terra votata a uno straordinario…

  • COOP

    COOP partecipa a tutte e quattro le categorie del Programma “Towards a Sustainable Expo”.
    COOP, nella area antistante al suo Padiglione, ha allestito l’esposizione di esempi innovativi di agricoltura alternativa al fine di aumentare le superfici coltivabili e ridurre il consumo di acqua (ad esempio: sistemi di coltivazione idroponica verticale, fattorie di mare, etc.).
    Inoltre COOP ha organizzato numerosi laboratori…

  • Ecuador

    L’Ecuador partecipa per la prima volta a un’Esposizione Universale, portando la ricchezza della sua biodiversità (dalle montagne della Sierra Andina alle isole Galapagos, dalla foresta Amazzonica alla costa). Ad una così amplia varietà di climi corrisponde una ricca e variegata produzione alimentare sia di frutta e verdura che di pesce: il Paese è infatti tra i leader mondiali per…

  • Estonia

    Il Padiglione dell’Estonia attira l’attenzione del visitatore per le altalene che spuntano dalle pareti di legno. L’intero padiglione è costruito dall’incastro di moduli di legni che, come scatole sovrapposte, formano la “Galleria dell’Estonia” dove per tre piani, fino al terrazzo in copertura, si sviluppa l’esposizione che raccontano un Paese dove le antiche tradizioni e la natura incontaminata si fondono…

  • Eurochocolate per Lindt e Perugina

    Eurochocolate, vista la sua esperienza ultraventennale nella realizzazione di grandi eventi legati al tema cacao e cioccolato, partecipa ad Expo con la progettazione di contenuti e la gestione commerciale e degli eventi proprio del Cluster del Cacao e del Cioccolato.
    Inoltre ha progettato e costruito i Padiglioni “The Chocolate Factory Lindt” e “Baci Perugina” per i quali ha deciso…

  • Fondazione Triulza

    Fondazione Triulza cura e anima il Padiglione dedicato alle organizzazioni della società civile, Cascina Triulza. La Cascina è il luogo che caratterizza il paesaggio dei dintorni Milano e che ricorda alla città la sua origine contadina e agricola.

    Fondazione Triulza partecipa a “Towards a Sustainable Expo” per la categoria concernente iniziative sul tema della sostenibilità.
    Ecco alcune delle attività da segnalare:

    -…

  • Francia

    Il Padiglione della Francia riproduce in maniera stilizzata le sezioni dei diversi paesaggi francesi.

    Il Padiglione è interamente in legno e la sua forma risponde anche a esigenze espositive. L’idea alla base del Padiglione, in risposta alla sfida di un mondo più sostenibile, è che essa si possa vincere solo se affrontata – dal locale al globale – mettendo in…

  • Granarolo

    L’allestimento del Padiglione Granarolo intende esplorare il tema del latte come principio creativo e riflettere sul significato di questo alimento come prima fonte nutritiva dell’uomo. Per questo motivo, il progetto prende la forma di una galassia artificiale che nasce all’interno del percorso espositivo del Cardo e genera uno spazio immateriale capace di accogliere i visitatori in un ambiente misterioso…

  • illy

    illy ha curato il Cluster del Caffè presente in Expo, uno spazio dedicato al caffè e ai maggiori Paesi produttori. Il Cluster del Caffè ospiterà la più grande celebrazione del caffè della storia.

    illy partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria concernente la sostenibilità degli allestimenti, degli imballaggi utilizzati, dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventuali eventi…

  • Irlanda

    L’Irlanda partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria di architettura sostenibile.

    Il padiglione dell’Irlanda è suddiviso in tre livelli.
    Il piano terra è dedicato alla mostra che racconta del patrimonio naturalistico del Paese e delle sue risposte alla sfida della sostenibilità.
    Al primo piano ci sono i locali che ospitano gli eventi aziendali organizzati durante l’Esposizione e infine la terrazza…

  • Intesa San Paolo

    Intesa San Paolo, partner ufficiale di Expo 2015, è presente in quest’Esposizione Universale con due Padiglioni: uno più grande “The waterstone” che ospita una filiale con spazi espositivi per eventi e mostre; il secondo, più piccolo, è l’Area Self Intesa San Paolo che ospita una filiale e una terrazza.

    Intesa San Paolo partecipa a “Towards a Sustainable Expo” per…

  • Israele

    Israele partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria architettura sostenibile.

    Il Padiglione di Israele si distingue per la sua enorme parete di verde agricolo verticale.
    L’elemento espositivo della parete mette in risalto diversi tipi di colture tipiche del Paese, che cambieranno con il passare delle stagioni, e mostra l’efficacia dell’irrigazione utilizzata ovvero mediante tecnica goccia a goccia con un…

  • Lavazza

    Il fumo della tazzina che si trasforma in un vortice di parole e immagini è l’installazione ideata da Lavazza per dare il benvenuto ai visitatori del Padiglione Italia in Expo 2015.

    La Lavazza punta a un modello di “life cycle thinking” dove la sostenibilità è parte integrante del business, ispirandosi alle parole pronunciate del suo fondatore: “In un mondo che…

  • Lituania

    La Lituania partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per le categorie di architettura sostenibile e per la quarta categoria che include o progetti ambientali particolari.
    Il concept del Padiglione vuole unire Tradizione e Innovazione. La forma a ‘bilancia’ del Padiglione vuole riflettere proprio l’equilibrio tra questi due elementi.

    Da una parte la ricca tradizione del Paese in campo agricolo e dall’altra…

  • Malesia

    La Malesia partecipa a Towards a Sustainable Expo per la categoria di architettura sostenibile.

    Il Padiglione della Malesia ha la forma di quattro semi.
    Il simbolo del seme, semplice e forte al tempo stesso, rappresenta per la Malesia il nucleo centrale della vita e il punto da cui partire per il progresso.
    Questa soluzione mette insieme scelte sceniche e soluzioni architettoniche dettate…

  • Messico

    Il Messico partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria architettura sostenibile.

    Il suo Padiglione spicca con la sua membrana a forma di pannocchia, il cereale più coltivato in America Latina, che avvolge l’intera struttura. Questa scelta si sposa con i temi che il Messico ha messo al centro della sua partecipazione all’Expo, ovvero cibo, diversità ed eredità.

    Le…

  • Monaco

    Monaco partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per le categorie:
    – architettura sostenibile;
    – sostenibilità  degli allestimenti, degli imballaggi utilizzati,  dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventuali eventi fuori dal Sito Espositivo;
    – altre iniziative o progetti particolari non classificabili nelle precedenti  categorie

    Il Padiglione di Monaco cattura l’attenzione del visitatore soprattutto dal punto di vista architettonico: in particolare per la scelta…

  • New Holland

    New Holland partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per le categorie:
    – architettura sostenibile;
    – sostenibilità  degli allestimenti, degli imballaggi utilizzati,  dei prodotti di merchandising e dell’organizzazione di eventuali eventi fuori dal Sito Espositivo;
    – altre iniziative o progetti particolari non classificabili nelle precedenti  categorie

    La promozione della sostenibilità in agricoltura è l’obiettivo della partecipazione della New Holland all’Expo 2015. Il rigoglioso tetto…

  • Oman

    Il Padiglione dell’Oman, che partecipa a ‘Towards a Sustainable Expo’ per la categoria di architettura sostenibile, porta in questa Esposizione Universale la fierezza dei suoi forti e delle sue montagne.

    Dal punto di vista compositivo, altezze e impianto scenografico riproducono gli stilemi dell’architettura omanita rivisitandone le tecniche costruttive in funzione della temporaneità della struttura.
    Il sito è composto di due corpi…

  • Qatar

    Il Padiglione del Qatar trae ispirazione dalla “Jafeer”, il cesto tradizionale per alimenti fatto di foglie di palma. Il Jafeer rappresenta una parte fondamentale della storia qatariota, utilizzato per conservare i cibi, specialmente nei periodi di maggiore siccità.
    Il Qatar partecipa alla quarta categoria, quella sulle altre iniziative di sostenibilità, del Programma “Towards a Sustainable Expo”.

    Guidati dalla visione nazionale del…

  • Sanpellegrino

    La piazzetta S. Pellegrino in Expo è pensata come luogo di eventi dedicati al corretto uso delle risorse idriche.

    Sanpellegrino, azienda leader del beverage italiano, è infatti impegnata nella sensibilizzare sull’importanza dell’acqua come risorsa vitale e, quindi, da proteggere.

    Sanpellegrino partecipa al concorso per la categoria concernente gli eventi promossi al fine di promuovere il valore della sostenibilità.
    Il Gruppo Sanpellegrino ha…

  • Save the Children

    Save the Children è presente ad Expo con un “villaggio esperienziale” realizzato prevalentemente in legno che si caratterizza per essere concepito come uno spazio aperto, permeabile negli accessi, con spazi esterni coltivati a giardini e orti.
    Il percorso di visita consente di “gemellarsi” con un bambino e di seguirlo nella vita nel suo villaggio con le difficoltà quotidiane legate alla…

  • Slovenia

    Il Padiglione della Slovenia vuole stimolare i sensi del visitatore.
    I sensi sono stimolati con ‘il tocco personale’ sloveno, ovvero attraverso la ricetta proposta da questo Paese le cui risorse e la cui tradizione permettono una buona qualità della vita.

    L’esposizione della Slovenia è incentrata su elementi naturali quali il miele, la Slovenia è uno dei leader in materia di apicoltura,…

  • Spagna

    La Spagna partecipa a Towards a Sustainable Expo per la categoria di architettura sostenibile.

    La Spagna porta a Expo la fusione tra tradizione e innovazione, resa anche dal punto di vista architetturale: il Padiglione, infatti, è costituito da due grandi costruzioni, una fatta di strutture in legno, a simboleggiare la tradizione, e l’altro in acciaio, per l’innovazione.
    Il polmone del Padiglione…

  • STATI UNITI D’AMERICA

    Gli Stati Uniti partecipano alla seconda (Food & Beverage) e alla quarta categoria del Programma “Towards a Sustainable Expo.
    Il padiglione è stato progettato fin dall’inizio ponendo l’attenzione alla sostenibilità (ad esempio: la fattoria verticale e il sistema di irrigazione efficiente). In particolare, il progetto ha seguito l’approccio “del ciclo di vita” con attenzione alla riduzione dei rifiuti, specialmente in…

  • Turchia

    Il Padiglione della Turchia è organizzato come un spazio aperto senza barriere di ingresso, attraversabile dai visitatori. Il Padiglione vuole rappresentare la cultura e la natura del Paese, con diverse esposizione e un giardino (con 50 melograni), circondati da chioschi e aree mercato. All’interno del Padiglione sono mostrate la cultura turca, le sue tradizioni ma anche la sua tecnologia…

  • Vanke

    Il Padiglione di China Vanke, progettato dallo studio dell’architetto Daniel Libeskind, spicca per la costruzione rossa che richiama l’immagine di un dragone. Il Padiglione è realizzata con 4.000 piastrelle rosse, per questo chiamate “dragon scales”, che si caratterizzano per avere alte performance anti-inquinamento ed essere autopulenti. Infatti queste piastrelle sono prodotte con una innovativa ceramica “Bios Self-Cleaning” che in…


  • Download Kit
    di Partecipazione

  • Partake
    APP


    Partake è la App che permette di capire come ridurre la nostra Carbon Footprint (CFP), ovvero la nostra impronta di carbonio.
    Qual è l’impatto della produzione di cibo e delle nostre scelte alimentari nella produzione di CO2?
    Attraverso gli approfondimenti e i giochi partecipativi di questa app lo scoprirai facilmente!

     

    La App si divide in 4 sezioni:

    Cambiamenti climatici…

    Continua a leggere
  • PARTAKE
    VADEMECUM


    Il vademecum è una guida stampabile sull’impronta di carbonio (carbon footprint) degli alimenti.
    Grazie a questo promemoria è possibile scoprire quali sono gli alimenti che contribuiscono maggiormente a produrre gas che causano l’effetto serra.

    Il vademecum fornisce anche un approfondimento su come le diverse fasi del ciclo di vita di un alimento contribuiscono all’impronta di carbonio: agricoltura e lavorazione;…

    Continua a leggere
  • PARTAKE VIDEO


    In questa sezione sono raccolti tutti i video prodotti per Partake. Inoltre sono visualizzabili anche i video delle iniziative (convegni, chiosco solare…) che sono stati realizzati in questi mesi.
    Per visualizzare i video vai direttamente sul canale di Youtube.

    Continua a leggere

Credits

PARTAKE
Promoted by - Promosso da

 

In collaboration with - In collaborazione con

 
Politecnico di Milano
Dipartimento di Energia
Density Design
Supervisor:
Michele Merola
Matteo Zanchi
Visual:
Federica Bardelli
Carlo De Gaetano
Texts:
Maddalena Licciardi
Website & Development:
The Clocksmiths & Karol Sudolski